CERTIFICATI BIO DAL 1994nuovo-logo-biologico

 

Cari Consumatori,

vi raccontiamo la nostra esperienza nell’affascinante mondo del biologico…

 Oggi BIOINVIO è certificata da ben 2 Enti:

  • ecogruppoECOGRUPPO ITALIA è l’organismo di controllo e certificazione nel campo dell’agricoltura biologica. Un’equipe di oltre ottanta tecnici specializzati che opera in tutt’Italia (ai sensi del Reg. CE 834/07), accreditata presso il Mi.P.A.F. (D.M. n° 120800 del 27/08/2004).  http://www.ecogruppoitalia.it/
  • BIOSUISSE è l’associazione Svizzera delle organizzazioni per l’agricoltura biologica che gestisce il marchio di conformità Gemma Biosuisse. Per ottenere il riconoscimento BIO SUISSE è necessario rispettare i requisiti previsti dal Regolamento CE 834/07 e quelli previsti dalle direttive BIO SUISSE in molti punti più restrittivi e rigidi dei requisiti UE. http://www.bio-suisse.ch/

La certificazione biologica ha validità 1 anno quindi ogni anno la nostra azienda è sottoposta a scrupolosi controlli da parte degli Enti Certificatori.

Gli Enti Certificatori sono soggetti esterni abilitati direttamente dal Mi.paaf (Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) a svolgere la loro funzione di “controllori”. Ogni anno controllano tutta l’attività agricola che abbiamo svolto affinché essa sia conforme ai rigidi disciplinari del biologico ed analizzano i frutti, le piante ed il terreno per verificare che non ci siano sostanze o residui di sostanze nocive o comunque non consentite nel bio.

 

Io mi chiamo Francesca e sono orgogliosa di dirvi che mio papà, l’ing Rosario Di Geronimo, titolare di BIOINVIO, è stato sicuramente uno dei precursori del biologico, infatti negli anni ’90, quando il mercato del biologico era in stadio embrionale e nessuno parlava di queste tematiche, lui ha coraggiosamente deciso di investire in questo settore, mettendoci tutta la sua passione e tutta la sua esperienza.

Così nel lontano 1994 abbiamo ottenuto la nostra prima certificazione!!

 

Perché BIO??

L’esperienza BIOINVIO conferma che l’agricoltura biologica dà:

  • frutti di prima scelta e di qualità pregiata, maturati all’aria aperta ed al sole di Sicilia, senza forzature genetiche e solo attraverso l’impollinazione del vento e delle api.
  • una maggiore quantità di sostanze nutritive ed antiossidanti quali zuccheri e vitamina C

 

Una coltivazione nella quale viene applicato il metodo di agricoltura biologica è molto delicata e richiede particolari cure ed attenzioni. E’ assolutamente necessaria la guida di professionisti specializzati e l’impiego di grossi investimenti sia in termini di cure necessarie che in termini di tempo da dedicare alla coltivazione.

Applicando il metodo di agricoltura biologica instauriamo un rapporto diretto con il ciclo naturale della pianta e dal suo benessere traiamo la massima soddisfazione.
Mangiare prodotti biologici solo quando le piante ce lo concedono, senza forzature e nei naturali tempi di maturazione e di raccolta.

NO fitofarmaci! NO concimi chimici! NO diserbanti!

 

Come crescono i prodotti BIO

Il metodo di agricoltura biologica altro non è che il rispetto dell’ambiente, della terra e dell’albero senza ricorrere all’utilizzo dei tanto comodi fitofarmaci e concimi chimici.
Sono impiegati solo fertilizzanti ed antiparassitari che si trovano in natura completamente compatibili con il ciclo naturale delle piante. Il procedimento di coltivazione biologico è più delicato rispetto ai metodi di coltivazione tradizionali e le caratteristiche dei prodotti biologici sono superiori.

Il primo obiettivo in agricoltura biologica è quello di fertilizzare il terreno senza l’aiuto di concimi chimici.

Il secondo grande obiettivo è quello di debellare i parassiti che attaccano le piante senza ricorrere agli antiparassitari.

 

Erba

Fra i fertilizzanti ed i concimi organici più utilizzati c’è l’erba. L’erba viene tagliata senza danneggiare le radici e i capillari della pianta e poi viene lasciata sul terreno a decomporsi. Questo materiale organico, ricchissimo di nutrimento, viene riassorbito dalla pianta stessa. Inoltre nel periodo estivo, quando in campagna avviene la delicata ed importantissima operazione di “potatura”, i rami tagliati e sminuzzati diventano prezioso concime organico.

 

Borlande

In agricoltura biologica un altro fertilizzante naturale è rappresentato dalle borlande estratte dalla canna da zucchero o dalle vinacce. Esse sono scarti ed hanno un elevato potenziale nutrivo per le piante di agrumi.

 

Nell’agricoltura biologica, per ottenere prodotti sani e naturali al 100%, è necessario lottare contro i parassiti nocivi che rappresentano l’incubo di tutti gli agricoltori; tali parassiti fanno si che la pianta o il frutto si ammali e si indebolisca.

Per quanto riguarda la coltivazione di agrumi sono da combattere le cocciniglie e la mosca degli agrumi.

 

coccinigliaLa cocciniglia scudettata si attacca ai rami ed alle arance biologiche e vi depone le uova. Questo pericoloso parassita accelera il processo di maturazione dell’arancia con conseguente decomposizione del frutto o della parte che è stata attaccata. Esso è pericoloso per qualunque coltivazione e viene combattuto con irrorazioni di olio bianco minerale direttamente sulle arance.

 

olioL’olio crea una patina sulla foglia e sul frutto biologico che fa sì che il parassita non riesca ad attaccarsi. L’olio bianco minerale utilizzato in agricoltura biologica è naturale ed è innocuo nei confronti di tutti gli altri insetti che non sono nocivi per le piante. La vendita di agrumi biologici sarebbe compromessa se non esistessero procedimenti naturali ed innocui per la prosperità e per il benessere della pianta.

 

 

cocciniglia_cotonosaUn altro nemico della coltivazione di arance siciliane è la cocciniglia cotonosa o Planococus Citri, animaletto bianco che attacca l’arancia rovinandola completamente. In agricoltura biologica questi insetti si combattono attraverso l’azione di insetti utili, necessari alla sua eliminazione. Solo una coltivazione che porta avanti il metodo di coltivazione biologico si serve di insetti utili, “amici delle piante”.

 

 

insetto_utileL’insetto utile per la coltivazione di arance biologiche è il Cryptolaemus Montrouzieri; durante il periodo estivo questi esemplari vengono lanciati nell’agrumeto biologico e da quel momento iniziano a predare il cotonello dannoso. Sia l’adulto che la larva del criptolemus si nutrono di cotonello. Questi insetti, utili alla crescita sana delle arance biologiche, vengono liberate nell’agrumeto ogni 4-5 anni. Si riproducono e cacciano il cotonello nemico dell’ albero di agrumi e delle arance biologiche siciliane.

 

mosca_agrumiUn altro nemico della coltivazione biologica è la mosca degli agrumi. Tale insetto detto anche mosca del Mediterraneo depone le sue uova sul frutto facendolo maturare precocemente. La coltivazione di agrumi biologici, non potendosi servire dei classici antiparassitari chimici, utilizza, per combattere questo insetto, la lotta fotocromatica, sistema con il quale la coltivazione biologica e l’ecosistema agricolo non vengono compromessi.

 

 

lotta_fotocromatica

Lotta fotocromatica

Su ogni pianta di arance vengono attaccati alcuni piattini di colore giallo cosparsi di colla. Le mosche degli agrumi andrebbero ad attaccare le arance e a depositare le uova su di esse se non fossero attratte dal colore del piatto. Una volta appoggiatesi sul piatto le mosche degli agrumi rimangono attaccate e pertanto sono innocue per le arance di Sicilia biologiche.

 

 

Rimaniamo a vostra disposizione per soddisfare qualsiasi curiosità sul mondo degli agrumi.

Se passate dalle nostre zone non esitate a contattarci, saremo ben lieti di guidarvi in una piacevole visita presso la nostra azienda.

Un saluto

Francesca e Rosario Di Geronimo

 

 

FAI UNA SCELTA CONSAPEVOLE: CONSUMA BIOLOGICO!!!

BIOLOGICO = RISPETTO PER LE PIANTE = RISPETTO PER L’ECOSISTEMA = RISPETTO PER LA NOSTRA SALUTE